You are here
Home > prima pagina > Rivista Nazionale di Apicoltura: anteprima Febbraio 2018

Rivista Nazionale di Apicoltura: anteprima Febbraio 2018

201802-cover-1024pxIl numero di Febbraio 2018 si apre con l’intervista a Paolo Fontana, autore de Il Piacere delle Api. E per noi sarà un piacere ospitarvi allo stand B103 del 35° Apimell che si terrà dal 1 al 4 marzo 2018.

A fondo pagina trovate le anteprime delle prime pagine del numero di Febbraio. Lo facciamo come operazione trasparenza. Da noi prima di abbonarvi potete sempre capire di cosa parla la Rivista. Ah, dimenticavamo… sempre 11 numeri facciamo. Verificate pure con le altre testate.

Qui puoi scaricare l’anteprima in ⇓ pdf

 

PER UN MIELE DI QUALITA’

Un modo di procedere dal quale gli apicoltori italiani non hanno nulla da temere, ma che, di contro, rafforzerà l’immagine di Qualità del nostro Miele nel mondo. Se tutto andrà a buon fine non sarà più possibile affibbiare “patacche” al consumatore e diffondere “patacche sul miele”

Massimo Ilari

IL PIACERE DELLE API, INTERVISTA CON PAOLO FONTANA

Paolo Fontana si confessa ai lettori di Apinsieme e li guida alla scoperta del suo libro. Un approccio davvero originale che permette di conoscere, dal di dentro, il Fontana pensiero e la sua opera. È come se assistessimo al suo parto. Un’opera che ha incontrato anche l’entusiasmo di Susanna Tamaro che sul Corsera ricorda come la storia delle api sia la nostra stessa storia. Non a caso, il nostro rapporto con loro si perde nella “Notte dei tempi”. Qualcuno si spinge a dire che le Api abbiano visto i Dinosauri e vedranno il Futuro

Massimo Ilari

DIVENTARE VECCHI IN APICOLTURA (I parte)

Probabilmente molto di quello che accade in apicoltura quando si va avanti con gli anni capita anche in altri settori dell’esperienza umana. E probabilmente è difficile generalizzare, partendo dalla propria esperienza. Si può però, almeno, raccontarla e verificare a che livello (poco o tanto che sia) possa risultare condivisa o utile

Paolo Faccioli

TENIAMO A CUORE IL CUORE DELLE API

Il nostro cuore è vitale e noi non ci facciamo scorrere dentro sostanze “grasse” che potrebbero intasare le vene con gravi danni per la nostra salute. Altrettanto dobbiamo fare con le api. “Teniamo a cuore il cuore delle api”

Sergio D’Agostino Rossi

NON ABBASSARE MAI LA GUARDIA ALLA RICERCA DELLE MALATTIE

Faccio l’apicoltore da tantissimi anni ma ogni volta, quando all’inizio dell’anno effettuo la prima visita confesso di sentirmi sempre un po’ emozionato, afferma Franchin. E sì, si compiono quelle operazioni che incideranno sullo stato di salute delle api. È  un momento sempre delicato quando si “ricomincia”

Paolo Franchin

LE NUTRICI SANNO COSA “MANGIARE”?

Corby-Harris e colleghi, in una ricerca pubblicata nel gennaio 2018, hanno verificato dei comportamenti nutrizionali delle nutrici inaspettati, che sembrano suggerire delle modalità di approvvigionamento dell’alveare molto differenti da quanto ipotizzato o verificato altrove

Luca Tufano

SCERATRICE SOLARE

Il nostro inventore per caso, come si definisce, ha passione e amore per le api e dunque nella nuova sceratrice solare ulteriormente modificata, che propone ai nostri lettori. Lo guida il rispetto per i nostri piccoli insetti e per il loro lavoro a favore dell’ecosistema

Aldo Baragatti

NUOTARE SENZA SALVAGENTE PUR AVENDOLO A DISPOSIZIONE

Con questo numero sulla Rivista proporremo un viaggio all’uso di schede tecniche di caratterizzazione dei mieli. Inevitabile l’introduzione che state per leggere. Giusto ricordare, come dice il nostro autore, che non siamo solo macchine per annusare o gustare, appendici dell’industria alimentare in veste di tecnici o in veste di consumatori. I nostri sensi ci possono portare più lontano di un vasetto di miele

Paolo Faccioli

MIELE? ARMONIZZARE I METODI DI CONTROLLO

È giunto il momento di fare il punto sullo stato dell’arte dell’efficacia dei controlli sulla verifica della purezza del miele e iniziare il percorso per individuare una metodologia efficace e condivisa

Raffaele Terruzzi

MORTE DI UN APICULTORE

Lars possiede poche cose: un orticello, un cane e le api. Non versa in buone condizioni economiche e così, per campare, si arrangia con i lavoretti più disparati. Vende il miele che produce. Insomma, fa soprattutto l’apicoltore. È divorziato, frequenta pochi amici e parenti e “non ha relazioni femminili degne d’essere menzionate”. Lars è malato: ha un tumore maligno alla milza. Ma lui non lo sa, o meglio, decide di non volerlo sapere

Francesco Colafemmina

ALIMENTAZIONE E APITERAPIA

A molti sembrerà strana l’associazione fra Alimentazione e Apiterapia. Invece no, il miele è un alimento a tutti gli effetti e può, dunque, apportare tanti benefici all’organismo (come gli altri alimenti). Anche propoli, polline, gelatina reale, pane d’api e cera, veleno d’api svolgono tante altre preziose funzioni

Aristide Colonna, Pietro Paolo Milella

IL PROFUMO FAI DA TE

Quando si parla di oli essenziali, è importante scegliere materie prime di qualità. Rivolgetevi a un fornitore di fiducia, chiedete consiglio e, soprattutto, leggete sempre molto attentamente le etichette

Ennio Battista

FLORA APISTICA URBANA

Le piante di questo numero: Topinambour, Elicriso, Giglio turco,Ibisco, Iberide

Giancarlo Ricciardelli D’Albore

TOC TOC

Per la rubrica Toc Toc una lettera di Christian Pilotti: Continuano i furti di alveari in Campania

 

in copertina di Febbraio 2018 la foto è di Paolo Fontana

Per scorrere l’anteprima delle prime pagine clicca su una immagine e poi sulle frecce poste ai lati. L’intera Rivista è disponibile in abbonamento o come singolo numero in pdf.

 

Lascia un commento

Top