You are here
Home > prima pagina > ANTEPRIMA RIVISTA NAZIONALE DI APICOLTURA, DICEMBRE 2022

ANTEPRIMA RIVISTA NAZIONALE DI APICOLTURA, DICEMBRE 2022

Ed eccoci arrivati all’ultimo numero del 2022. Ci arriviamo con due sensazioni contrastanti ma complementari: preoccupazione e speranza. Preoccupazione per la situazione in cui versa l’editoria di settore (ne parliamo diffusamente nell’editoriale) a causa di costanti aumenti dei costi della materia prima, la carta.

A questa sensazione si affianca l’auspicio e la speranza che quanto riportato nell’indagine sui mieli del Veneto possa essere esteso al resto d’Italia.

Con il 2023 inizia l’ottavo anno di vita di Apinsieme. In questi anni ci avete riconosciuto autonomia e indipendenza di giudizio. Vogliamo continuare a crescere con voi, abbonati e inserzionisti.
Sostenete APINSIEME attraverso gli abbonamenti e le inserzioni pubblicitarie.

Dal 3 al 5 Marzo 2023 saremo presenti alla 39a edizione di APIMELL. Ci troverete allo stand B31.

La foto di copertina è di Alessandro della Porta.


TEMPI DURI PER L’INFORMAZIONE APISTICA

Massimo Ilari, Enrico Pasini

(…) Con il 2023, grazie al vostro sostegno vogliamo entrare nel ottavo anno di vita. E allora facciamoci gli auguri, brindando anche al Natale e al nuovo Anno. Le inserzioni, più gli abbonamenti, sono le nostre uniche fonti di finanziamento. Non riceviamo contributi pubblici e dunque non dobbiamo rendere conto a nessuno di quanto compare sulla Rivista. Il nostro referente è solo il mondo dell’Apicoltura. Sicuri che tutti insieme ce la faremo a superare questo terribile periodo storico. (…)

Leggi l’editoriale completo


INDAGINE SUI MIELI PRODOTTI IN VENETO

Martinello, Manzinello, Dainese, Giuliato, Gallina, Mutinelli

I dati che emergono da questa panoramica che ripercorre gli ultimi dieci anni – dal 2012 al 2022 – di analisi effettuate sul miele prodotto nella regione Veneto, restituiscono un’immagine molto positiva del prodotto regionale, dalle ottime qualità chimico-fisiche, praticamente assenza si residui di farmaci e concentrazioni molto basse di tossine vegetali


L’APE INSETTO PRODIGIOSO: IL SUO LINGUAGGIO

Renzo Barbattini, Luca Mazzocchi

Le danze dell’ape operaia sono sicuramente la più alta espressione del suo linguaggio gestuale come studiato dall’etologo austriaco Karl von Frisch. Nell’articolo sono analizzate le due danze che utilizza l’ape bottinatrice per informare e reclutare le compagne verso la fonte nettarifera. La prima, “la danza circolare”, comunica alle altre bottinatrici che il raccolto si trova nelle vicinanze dell’alveare; la seconda, la più evoluta “danza dell’addome”, dà precise indicazioni sulla distanza del pascolo fiorito dall’alveare e sulla direzione da prendere per raggiungerlo


DICEMBRE, UN DOLCE FAR NIENTE PER API E APICOLTORI

Maurizio Ghezzi

Senza voler scomodare Oblomov, personaggio di un romanzo dello scrittore russo Gončarov che illumina di pigrizia le sue giornate, a dicembre mi godo un po’ di meritato riposo e come un ammiraglio di lungo corso osservo in religioso silenzio la flotta dei miei amati alveari navigare impetuosa attraverso una nuova, lunga e fredda stagione, sperando che con la prossima primavera arrivi in un porto sicuro con il suo carico di miele


LE API A SCUOLA IN CITTÀ

Angelo Camerini

Un’iniziativa di apicoltura metropolitana e di didattica per i bambini delle scuole elementari statali per monitorare l’inquinamento in città e per insegnare l’apicoltura a partire dai sei anni


GLI INSEGNANTI INCONTRANO L’ALVEARE DEL GRAPPA

Morosin, Gnesotto, Semenzin

In occasione della giornata mondiale degli insegnanti UNESCO, il tavolo MAB di educazione al paesaggio ha organizzato una formazione rivolta a educatori e docenti attivi nel territorio della Riserva della Biosfera del Monte Grappa. Non è mancato un settore fondamentale come quello dell’ape, dell’ambiente e della salvaguardia della biodiversità, tenuto presso ’Alveare del Grappa


CLAUDIA GARRIDO E LA SALUTE DELLE API

Aristide Colonna, Beti Piotto

Durante il Convegno Api-Uomo-Ambiente (30 settembre 2022) organizzato dall’Associazione Italiana Apiterapia, nell’ambito della 43a Fiera Nazionale “I giorni del miele” di Lazise (VR), la Dott.ssa Claudia Garrido, della BeeSafe (Germania), ha relazionato sul significato della biodiversità per le api. La Dott.ssa Garrido è biologa e ricercatrice apistica, nello specifico è consulente in temi riguardanti la salute delle api dal punto di vista agronomico e veterinario. Ci è sembrato opportuno formulare alcune domande per illustrare i lettori di APINSIEME sugli interessanti punti trattati


È TEMPO DI “SMIELARE” LE FESTE

Irene Pavesi

Anche quest’anno è arrivato dicembre, l’ultimo mese dell’anno, e sicuramente il più intimo e particolare; scende la temperatura e si sta maggiormente in casa, ed è bellissimo rivedere volentieri amici e famigliari per stare insieme e scambiarsi auguri e regali …


VOGLIAMO ANCORA ESSERE IN CAMMINO CON TE. SOSTIENICI

Come sostenerci? Come sapete non abbiamo finanziamenti pubblici, la nostra indipendenza siete voi, abbonati ed inserzionisti. Ed allora due sono le strade per te che stai leggendo.
1) Vai alla pagina abbonamenti, scegli l’abbonamento che più si confà alle tue esigenze. E, se puoi, assicuraci un forte sostegno con l’apposita tariffa SOSTENITORE (per un anno o due anni, trovi maggiori info sulla pagina abbonamenti)
2) Diventa un nostro inserzionista (sul link trovi sei motivi per scegliere di crescere insieme. Info e preventivi a pubblicita@apinsieme.it)

Apinsieme
Quelli che vogliono far volare insieme le Api

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top